Indice del forum MotorTrip
Motoalpinismo: vivere la Natura su due ruote
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Qualcosa si muove...
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Aspetti legali e amministrativi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Ott 23, 2014 5:36 am    Oggetto: Ads

Top
MTadmin
MotorTrip Site Admin


Registrato: 27/03/12 14:34
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Gio Dic 20, 2012 6:31 pm    Oggetto: Qualcosa si muove... Rispondi citando

...ma non nella direzione giusta.

Questo e' un link a una discussione su SoloEnduro a proposito di una proposta di
legge regionale per l'Emilia Romagna che regolamenta (in senso sfavorevole per
l'uso motorizzato) l'accesso ai sentieri:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questo il link alla proposta di legge:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In particolare, l'articolo 11, Divieti:
Citazione:
g) l’accesso, il transito e l’attività dei mezzi motorizzati nei tratti non
carrozzabili, salvo con deroga temporanea concessa dal Comune sul cui territorio
ricade il tratto interessato dietro presentazione di cauzione o altra idonea
garanzia. La deroga deve indicare la durata della stessa e contenere le
necessarie prescrizioni comportamentali e prevedere il ripristino delle
condizioni del terreno e dell’ambiente circostante a spese del richiedente.

e l'articolo 12, Sanzioni:
Citazione:
e) da euro 500 a euro 2.500 chiunque acceda o transiti sulla REER con mezzi a
motore senza la necessaria autorizzazione. In caso di reiterazione della
violazione è previsto il sequestro conservativo del mezzo, a garanzia del
pagamento della sanzione comminata;

Esiste anche un'altra iniziativa, in parte positiva ma con aspetti molto
preoccupanti:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Fonte ufficiale:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Apparentemente sembra una buona notizia: ci sono percorsi che possiamo fare
senza timore di multe o altri problemi. Pero':
  • la presenza della FMI, che e' un'organizzazione finalizzata prevalentemente
    a tutelare l'aspetto agonistico, non crediamo dia molta sicurezza a chi e'
    interessato solo all'aspetto turistico-ricreativo delle escursioni motorizzate
    fuoristrada. E' vero che hanno nel loro sito una sezione Mototurismo, ma al suo
    interno c'e' una sottosezione dedicata alle classifiche, concetto che e'
    abbastanza alieno al mototurismo...
  • si parla di accesso a pagamento su strade pubbliche che attualmente si
    possono percorrere liberamente e gratis. L'opportunita' e l'utilita' di pagare
    un pedaggio per circolare su strade pubbliche, normalmente manutenute con le
    tasse che paghiamo tutti, e' una cosa su cui si potrebbe discutere a lungo con
    una serie di argomenti pro e contro. Quel che e' certo e' che ha senso solo se:
    • quei soldi sono usati solo per la manutenzione delle strade (e quindi il loro
      utilizzo deve essere pienamente documentato e assolutamente trasparente).
    • il pedaggio e' fatto pagare a tutti gli utenti, non solo ai motociclisti
      (magari differenziandolo tra le varie categorie, che non hanno tutte lo stesso
      impatto sull'erosione del fondo stradale).


Cosa ne pensate? Se per il primo punto non sembrano essere possibili
interpretazioni positive, il secondo punto e' sicuramente piu' controverso. E'
una strada sbagliata? E' un'iniziativa che puo' portare a una regolamentazione
della circolazione fuoristrada (o, piu' correttamente, su strade a fondo
naturale) che ci consentira' di avere piu' spazi in cui circolare liberamente?

Carlo, Max37 & Rokes
Top
Profilo Invia messaggio privato
angelofarina



Registrato: 10/03/09 00:58
Messaggi: 1829
Residenza: Parma

MessaggioInviato: Ven Dic 21, 2012 12:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Nella proposta di legge regionale della Regione Emilia Romagna vedo una palese incongruenza con la sovraordinata legislazione statale.
Le Regioni non hanno potere normativo sulla circolazione dei mezzi a motore sulla rete stradale, finchè il Codice della Strada non viene modificato...
La famosa sentenza della Corte di Cassazione che ha dichiarato priva di effetti giuridici una analoga normativa della Regione Liguria fa testo in materia...
I divieti diverrebbero effettivi solo se "convalidati" dai Comuni o dalle provincie, che sono gli enti responsabili della viabilità in oggetto, e che sono, ciascuno per le proprie competenze, gli unici titolati ad apporre i cartelli di divieto di circolazione.
In ogni caso, le sanzioni previste non possono che essere quelle (assai blande) previste dal Codice della Strada...
Ovviamente le Regioni italiane hanno una lunghissima tradizione nell'usurpare le competenze dello Stato, e ci sono centinaia di sentenze che arrivano (dopo anni) a cassare tale operato.
Temo quindi che anche qui in Emilia Romagna succederà la stessa cosa: la Regione adotterà una legge regionale incompatibile col quadro legislativo sovraordinato, qualcuno verrà beccato e multato, farà ricorso, e se, come accaduto in Liguria, gli avvocati della Federmoto faranno il loro mestiere, si arriverà anche qui ad una sentenza della Cassazione che abroga la legge regionale...
Ci vorranno anni di battaglie, pero'...

Il problema è che sinora i legislatori regionali che "toppano" adottando leggi regionali illegali non vengono perseguiti in alcun modo. E quindi continuano a farlo... Qui secondo me si dovrebbe agire in modo preventivo: non appena adottano sta porcheria, si fa una bella denuncia alla Procura della Repubblica di Bologna nei confornti di tutti i consiglieri regionali che non hanno votato contro, ipotizzando i reati di abuso di ufficio e vilipendio delle leggi dello Stato. Cosi', quando successivamente la Cassazione valuterà la questione nel merito, dichiarando l'illegalità della Legge regionale, coloro che la hanno approvata verrano chiamati a rispondere dei reati suddetti...
La cosa migliore di tutti sarebbe comunque quella di scrivere ORA ai consiglieri regionalil diffidandoli dall'approvare la legge in questione in modo che siano pre-avvisati della sua illegalità, e non possano quindi successivamente accampare l'attenuante della "buona fede".
Nei prossimi giorni valuto il da farsi, certo che se della cosa se ne occupasse un avvocato praparato sarebbe assai meglio...

_________________
Angelo Farina

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
lazzaro54



Registrato: 29/05/08 11:20
Messaggi: 601
Residenza: lombardia

MessaggioInviato: Ven Dic 21, 2012 8:45 am    Oggetto: Rispondi citando

complimenti Angelo, le tue argomentazioni, esaurientemente circostanziate, danno finalmente la soluzione del problema ......
questi legiferano ciò che vogliono e la gente è obbligata ad opporsi a leggi ingiuste con ricorsi (inutili) che fanno perdere tempo e denaro, oltre a intasare le sedi dei tribunali e oberare di lavoro (inutile) il legislatore ....
sarebbe ora che questi signori ne pagassero il fio ......

se approvi una legge regionale in contrasto con quella dello Stato o sei ignorante in materia oppure sei in malafede, in qualsiasi caso dovresti essere mandato a casa .......

_________________
ex-stradista
ex-endurista
oggi motoalpinista
Top
Profilo Invia messaggio privato
Misso



Registrato: 03/12/09 12:49
Messaggi: 1061
Residenza: Parma --- BetaAlp250, BetaZero125, MinitrialBeta50, Tenere'12V, VespaP125X, ApriliaLeo250

MessaggioInviato: Ven Dic 21, 2012 10:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Il nostro e' il paese delle lobby, continuamente corteggiate dai politicastri per portare voti al proprio mulino. Non si legifera mai con il buonsenso, ma con il consenso.
Sono piu' gli iscritti al CAI e alla FISI che i fuoristradisti della FMI? Bene! allora fuori tutte le moto dai sentieri! Se li peschiamo li multiamo pesantemente per aver rovinato i sentieri e con i fondi, in nome dell'ambiente, ... disboschiamo l'intera montagna per fare le piste da sci, parcheggi, ristoranti e rifugi...
In Emilia Romagna poi c'e' una ottusa tendenza a voler puntigliosamente legiferare su tutto, creando dei mostri normativi con cui poi i cittadini devono scontrarsi. E' l'applicazione pratica e radical-chic del socialismo reale staliniano, che sotto la fulgida bandiera della liberta', vietava tutto, controllava tutto, sanzionava tutto (...eccenzion fatta per la nomenklatura, a cui tutto era concesso).
Dai, con un po' di fortuna, la prossima motocavalvata ce la organizzano direttamente loro ... in Siberia!!! Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
max37
Site Admin


Registrato: 06/06/07 19:23
Messaggi: 6305
Residenza: Dueville ( Vi ) Moto: KTM ADV 1190 R Beta Alp 200

MessaggioInviato: Ven Dic 21, 2012 4:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

angelo hai perfettamente ragione e la cosa migliore sarebbe proprio quella di pre-avvertirli della c...ta che stanno facendo ed in questo caso proprio la fmi, con i loro avvocati, dovrebbe intervenire

_________________
Max37

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La cosa più deliziosa non è non avere nulla da fare. E' avere qualcosa da fare e non farla.

Oggi non faccio niente perchè ieri non ho fatto niente ma non avevo finito.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
carlo
Site Admin


Registrato: 19/06/07 15:37
Messaggi: 3211
Residenza: Quartu S.Elena (CA) - Sardegna

MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2013 4:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

angelofarina ha scritto:
La cosa migliore di tutti sarebbe comunque quella di scrivere ORA ai consiglieri regionalil diffidandoli dall'approvare la legge in questione in modo che siano pre-avvisati della sua illegalità, e non possano quindi successivamente accampare l'attenuante della "buona fede"

Qualche iniziativa sta nascendo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Guardate in particolare la lettera del sindaco di Bedonia...

Anche l'idea del censimento non e' male, cosi' si fa pesare la forza del numero.
Questo sito raccoglie solo i dati dei residenti nella provincia di RE, pero'
pare che stiano nascendo (o sono gia' nate) analoghe iniziative per le altre
province.

_________________
Quartu S.Elena, CA - Pianeta Terra
Beta Alp 4.0 '10 "Clementina"
Honda CRF 230 Easy Trail '04 "Potrebbe esser peggio potrebbe piovere"
Non so dove sto andando, quindi perche' affrettarsi?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
angelofarina



Registrato: 10/03/09 00:58
Messaggi: 1829
Residenza: Parma

MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2013 5:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

La lettera del Sindaco di Bedonia è bella, quanto scritto risponde a verità, ma è troppo gentile e morbida.
Da come è scritta, sembra che i consiglieri regionali potrebbero lecitamente approvare tale proposta di legge, quando invcece essa è manifestmente incostituzionale. E che se decidessero di approvarla, rischierebbero solo di far scontenti alcuni elettori...
Ora ne preparo io una seria, che faccia capire ai consiglieri regionali che, approvando una legge incostituzionale, rischiano:
1) SOLDI PROPRI, perchè saranno chiamati a rifondere i danni economici causati alle casse regionali.
2) il posto, perchè una delle sanzioni accessorie in caso di condanna per attività illegale svolta nell'esercizio di pubbliche funzioni è proprio la sospensione dei pubblici uffici
3) la fedina penale, perchè in tale attività illegale risontro anche profili penali non marginali.

A breve aggiornamenti...

_________________
Angelo Farina

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Misso



Registrato: 03/12/09 12:49
Messaggi: 1061
Residenza: Parma --- BetaAlp250, BetaZero125, MinitrialBeta50, Tenere'12V, VespaP125X, ApriliaLeo250

MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2013 8:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se passasse una legge del genere, prometto che la prossima estate tolgo la targa, preparo questa maglietta ...

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



.. poi la indosso e giro dalla mattina alla sera per carraie, finche' non mi abbattono!!!!

Misso Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
stew74



Registrato: 26/06/12 11:04
Messaggi: 210
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 10:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Ottimo l'intervento di Angelo Farina, che chiarisce bene gli aspetti normativi.
Per quanto riguarda la proposta del Piemonte, c'è da considerare anche che, a quanto leggo su MF, è una zona molto battuta da motociclisti provenienti dall'estero, che si fanno giri fuoristradistici da noi visto che da loro è tutto vietato, a volte con in testa il preconcetto: "tanto in Italia non si devono rispettare le regole" e quindi a volte facendo danni.
A questo punto ben venga un "contributo" alla manutenzione delle strade di quelle zone pagato anche dai forestieri: oltretutto è anche un segnale del fatto che quella che stanno attraversando non è "una zona di nessuno" ma una rete stradale oggetto di attenzione e cura e che quindi deve essere vissuta in maniera più rispettosa. Questo vale anche per gli Italiani.

Più in generale, per una riappacificazione dell'enduro, io vedrei bene un intervento generale della legislazione che comprenda in primis le gomme omologate. I danni maggiori delle moto da enduro sono dati dalle gomme "competition", limitarle alle sole competizioni potrebbe essere una strada, oltretutto senza quelle gomme gli enduristi della domenica sarebbero limitati anche nelle velocità che possono raggiungere.

_________________
690R. Ex TW125, ex DRz 400 (in prestito), ex XR400, ex BMW GS 650 Dakar, Urban 200 (in prestito pure questa ma ancora per poco...) ma sono caduto su pietraie con un sacco di altre moto...
Top
Profilo Invia messaggio privato
angelofarina



Registrato: 10/03/09 00:58
Messaggi: 1829
Residenza: Parma

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 12:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alla fine ho agito.
Trovate qui la lettera che ho appena inviato via PEC al Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sono graditi commenti e valutazioni sulla correttezza di quanto ho scritto, spero di non aver male interpretato le leggi nazionali vigenti...

Per quanto rigiarda le gomme: le gomme racing "enduro FIM" sono limitate in altezza dei tacchetti e nel loro numero proprio con l'erronea convinzione che cosi' facendo si riduca il danno ambientale causato dall'abrasione del suolo.
La mia personale esperienza è invece che la minimizzazione di tale danno la si ottiene usando gomme NON omologate, con maggior numero ed altezza dei tasselli, che consentono di salire "in aderenza" anche su fondi a basso grip, ove le "enduro FIM" scavano di brutto.
Ma la questione gomme è tecnicamente complessa, e non si può scaricare su di essa l'intera problematica della accettabilità ambientale dell'Enduro, che passa invece anche e soprattutto dalla limitazione delle emissioni (di rumore e di sostanze chimiche tossiche), dei pericoli legati alla velocità, dalla identificabilità dei veicoli (targhe regolamentari), dall'obbligo di circolare a fanali accesi e di utilizzare l'avvisatore acustico nelle curve prive di visibilità, etc.

_________________
Angelo Farina

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
BTMX62



Registrato: 29/09/09 09:33
Messaggi: 470
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 3:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Misso ha scritto:
Se passasse una legge del genere, prometto che la prossima estate tolgo la targa, preparo questa maglietta ...

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



.. poi la indosso e giro dalla mattina alla sera per carraie, finche' non mi abbattono!!!!

Misso Mad


SEI UN MITO.......facciamone stampare qualche Kilo e indossiamole per le "grandi occasioni" ovvero tutte le volte che si esce per sentieri!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
BTMX62



Registrato: 29/09/09 09:33
Messaggi: 470
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 3:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

angelofarina ha scritto:
Alla fine ho agito.
Trovate qui la lettera che ho appena inviato via PEC al Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sono graditi commenti e valutazioni sulla correttezza di quanto ho scritto, spero di non aver male interpretato le leggi nazionali vigenti...

Per quanto rigiarda le gomme: le gomme racing "enduro FIM" sono limitate in altezza dei tacchetti e nel loro numero proprio con l'erronea convinzione che cosi' facendo si riduca il danno ambientale causato dall'abrasione del suolo.
La mia personale esperienza è invece che la minimizzazione di tale danno la si ottiene usando gomme NON omologate, con maggior numero ed altezza dei tasselli, che consentono di salire "in aderenza" anche su fondi a basso grip, ove le "enduro FIM" scavano di brutto.
Ma la questione gomme è tecnicamente complessa, e non si può scaricare su di essa l'intera problematica della accettabilità ambientale dell'Enduro, che passa invece anche e soprattutto dalla limitazione delle emissioni (di rumore e di sostanze chimiche tossiche), dei pericoli legati alla velocità, dalla identificabilità dei veicoli (targhe regolamentari), dall'obbligo di circolare a fanali accesi e di utilizzare l'avvisatore acustico nelle curve prive di visibilità, etc.


Ti ammiro per davvero Angelo è il modo giusto per portare avanti una causa, c'è da sperare che l'eventualità di pagare personalmente li faccia ravvedere.....altrimenti non ci rimane che il metodo "Misso" Very Happy Very Happy
"I ribelli sono il sale della vita " Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
Misso



Registrato: 03/12/09 12:49
Messaggi: 1061
Residenza: Parma --- BetaAlp250, BetaZero125, MinitrialBeta50, Tenere'12V, VespaP125X, ApriliaLeo250

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 4:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Trovate qui la lettera che ho appena inviato via PEC al Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Sono graditi commenti e valutazioni sulla correttezza



... e meno male che non volevi intimidire...! Laughing Laughing Laughing

Ben fatto Angelo!

Misso
Top
Profilo Invia messaggio privato
max37
Site Admin


Registrato: 06/06/07 19:23
Messaggi: 6305
Residenza: Dueville ( Vi ) Moto: KTM ADV 1190 R Beta Alp 200

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 5:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

angelo sei un grande

_________________
Max37

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La cosa più deliziosa non è non avere nulla da fare. E' avere qualcosa da fare e non farla.

Oggi non faccio niente perchè ieri non ho fatto niente ma non avevo finito.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
tanta robbbba



Registrato: 09/12/12 09:07
Messaggi: 700
Residenza: Piemonte Orientale

MessaggioInviato: Mer Gen 16, 2013 9:32 pm    Oggetto: Grande Rispondi citando

Molto ma molto interessante!

Leggero' con piacere. Per altro mi hai fatto tornare in mente che anni fa un moto club delle mie parti cerco' di ottenere un po' di comprensione per poter frequentare la zona del parco del Ticino come permesso ai cacciatori, che furono i primi a dare contro per cui fecero una bellissima maglietta in risposta con la scritta "se ti piace sparare agli uccelli, sparati sul tuo".

Ovviamente non si ottenne nulla, e oggi il Parco e' giustamente tutelato mentre gli aerei diretti su Malpensa continuano indisturbati a portare business (!?) e progresso (?!?!). Così come i cacciatori continuano ad essere tollerati.

Certo e' difficile scendere a patti con s'è stessi mentre si fa motoalpinismo consci che si sta violando la legge, e in una certa misura la natura. Lo dico e lo penso da bici alpinista, da sciatore alpinistico e da trekker - di fatto il mio essere ritornato in moto dopo quasi 10anni e' visto con disappunto da più di un mio compare di mountainbike e sci e quando mi metto nei loro panni (miei) panni vacillo ma poi guardo la mia Multiuso e mi passano tutti i sensi di colpa pensando al mio personalissimo approccio alla montagna in moto: rispettoso del terreno ( no derape, no inutili sgasate), degli altri fruitori siano essi trekker o ciclisti (quando ne incrocio semplicemente cedo il passo e spengo il motore per riaccenderlo dopo il loro passaggio). Mi e' anche capitato di fare alcune discese a motore spento per non far rumore e per risparmiare qualche grammo di co2 al povero pianeta.

_________________
Perché l'assenza è l'assenza ma la presenza ha qualcosa in più (cit. cousin Vinni)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Aspetti legali e amministrativi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.393